Don Bosco e la Candelora

La proposta pastorale di gennaio: un invito ad essere testimoni della luce

 
La proposta pastorale del Collegio alla ripresa delle attività scolastiche dopo la pausa natalizia è proseguita quotidianamente con la Santa Messa tutte le mattine in Cappella dell'Immacolata celebrata da don Andrea.
Da alcuni anni due particolari momenti caratterizzano la vita pastorale del Collegio del mese di gennaio: la festa di san Giovanni Bosco, padre, maestro e amico dei giovani e la festa delle Presentazione al Tempio di Gesù conosciuta anche come "Candelora"
Come tradizione don Andrea ha celebrato con i ragazzi della Scuola Secondaria di I grado e del Liceo Scientifico e Linguistico la festa di san Bosco ricordando loro la straordinaria figura di un prete che ha sempre avuto nel cuore i giovani e che ha dedicato la sua vita all'educazione anche e sopratutto attraverso la scuola.
Con i bambini della Primaria, don Andrea, ha celebrato invece la festa della Candelora introducendo la Messa con il rito del rogo del pallone richiamando il tema della luce. Nell'omelia il Rettore ha ricodato ai bambini di essere luce che sa illuminare gli ambienti di vita con uno stile coerente al Vangelo.
Ovviamente non è mancato un momento di preghiera con i bambini della Scuola dell'Infanzia nel quale il Rettore ha presentato la figura di don Bosco e del Profeta Simeone che accoglie Gesù al tempio e lo riconosce come Figlio di Dio.




 

Copyright © 2020 Collegio Rotondi